ERBARIO

Fondato nel marzo 2016 nella succursale di via dei Bruni, l’erbario Buontalenti è nato da un’idea progettuale di Alessandra Sgarbi, vicario d’istituto, e di Stefano Mosti, docente potenziatore dell’Area Scientifica, che ne ha curato la realizzazione tecnica.

Un erbario è un’importante istituzione botanica che permette agli studiosi di esaminare, a scopo di ricerca, campioni di specie botaniche essiccati, fissati e conservati su appositi fogli; tra le varie tipologie di campioni, i più importanti sono i campioni Typus, associati alla descrizione delle nuove specie. Sebbene non contenga campioni di tale valore e sia ancora molto limitato nel numero di specie rappresentate, l’Erbario Buontalenti risulta comunque un notevole arricchimento scientifico  per il nostro Istituto. Le specie vegetali raccolte e preparate per questo erbario hanno inizialmente riguardato entità molto comuni, spesso rinvenute anche nel giardino della scuola. Obiettivo dell’Erbario Buontalenti è infatti riunire campioni di piante spontanee (ma in futuro anche di importanti o rare varietà non spontanee) e, coerentemente con le attività didattiche avviate nell’a.s. 2015-16 (“la cucina delle erbe dimenticate”, creazione di un orto, mappatura delle alberature della scuola) sensibilizzare i ragazzi all’osservazione e all’apprezzamento della natura.

Per facilitarne la consultazione, i campioni essiccati delle specie e delle varietà vegetali eduli sono inseriti in cartelline verde chiaro, mentre quelli non edibili sono raccolti in cartelline verde scuro. Un ringraziamento particolare va al prof. Franco Lodini che ha contribuito, con la sua esperienza acquisita “sul campo”, fornendo campioni di specie eduli utili per l’erbario e per la cucina.

PAGINA_IN_COSTRUZIONE